Vicolo Casale Galvani, 8    00157 Roma - Italia 

 
        
 
  Accedi  Registrazione 
 
 
 
Home
 
 
 
Chi siamo
 
 
 
Attività
 
 
 
Media
 
 
 
Eventi
 
 
 
Galleria fotografica
 
 
 
Dove siamo
 
 
 
 MediaMessaggiStudiLa grazia e la disciplinaStudio 5     dicembre 14, 2018  
  Riduci
La grazia e la disciplina nella famiglia e nella chiesa - studio 5

 

Studio 5

Download audio

Consacrati e disciplinati per il regno di DIO

2° Pietro 1,5-10 Dopo avere meditato il brano questa mattina, lo vogliamo approfondire meglio.

La motivazione per la nostra consacrazione deve essere CRISTO!

Vss 3+4: L’opera di Cristo è alla base dell’opera Sua nella nostra vita.

Cristo è l’esempio di disciplina (autocontrollo) per eccellenza. Egli ha fatto delle rinunce come nessun altro per compiere la sua missione e raggiungere l’obiettivo.

Cristo NON si è fatto distrarre da tentazioni, delusioni, scoraggiamenti e/o stanchezza.

Cristo non chiede qualcosa dai suoi discepoli, che lui non era pronto a dare e a fare prima.

Questo autocontrollo che secondo Pietro è una grande virtù, Gesù l’ha praticato fino in fondo.

Secondo Gal 5,22 è lo Spirito Santo che mette in noi questa capacità.

Gesù l’esempio perfetto, che era il Maestro, può pretendere anche dai maestri far i credenti, cioè le guide e i responsabili siano disciplinati è Tito 1,8.

La venuta di DIO in Gesù sulla terra è la migliore e più perfetta illustrazione per la disciplina.

Le sue rinunce, annichilire se stesso, era la forma più perfetta, più sublime dell’astenersi, che noi ci possiamo immaginare.

Fil 2,7 … Gesù Cristo spogliò se stesso dell’essere uguale a Dio, prendendo forma di servo, divenendo simile agli uomini… Divenne uomo per realizzare l’obietto più difficile e nello stesso tempo più importante, cioè quello della riconciliazione dell’uomo peccatore con l’Iddio tre volte santo! è la nostra salvezza! Senza la disciplina e le rinunce di Gesù, la nostra salvezza non sarebbe stato possibile.

Vera disciplina ha bisogno di una base: abbiamo detto già che deve avere un obiettivo valido su cui concentrarsi!

Ma questo deve essere anche basato su convinzioni e valori. Valori veri, stabiliti da DIO.

E come dicevamo: Il matrimonio > di un’istituzione: E’ un Valore!

“ “ “ : La chiesa > istituzione, è un Valore.

Sono due realtà e due ambienti ai quali Dio ha dato il massimo peso nella nostra vita da Figli di Dio sulla terra!

E’ in queste due realtà che Dio desidera santificarci e trasformarci.

La disciplina in se non è un valore, ma serve per proteggere e rafforzare ciò che vale:

Domanda.

1) Quanto vale la tua famiglia veramente?

2) Quanto vale la tua chiesa veramente?

Occorre grazia e disciplina per dedicarti a queste due realtà!

Veri valori gestiti da una sana disciplina cristiana rende la nostra vita valida in vista dell’eternità!

Consigli dai vss 5-10:

* metteteci ogni vostro impegno

* aggiungete alla fede la virtù, (=/= virtuale, ma una cosa molto reale!!!!) capacità e sforzi virtuosi, la moralità, l’incorruttibilità, quelle qualità, come l’onestà, l’integrità e altri valori)

* alla virtù conoscenza

* alla conoscenza l’autocontrollo (conoscenza monta la testa, rende troppo sicuri, inganna)

* all’autocontrollo la pazienza

* alla pazienza la pietà (vita vissuta piamente, carità, misericordia, benevolenza…)

* alla pietà l’affetto fraterno

* all’affetto fraterno l’amore. E qui siamo di nuovo al sacrificio di se stesso!

Tutto ciò si deve manifestare nei tuoi rapporti familiari come anche nei tuoi rapporti con i fratelli!

V8: Sono una manifestazione e la garanzia di una fede viva, attiva e autentica che porta frutto.

Senza tutto ciò la nostra fede rimane sterile, cioè è qualcosa che serve solo a noi stessi, a farci stare bene, così bene, che dimentichiamo facilmente ( forse volontariamente) gli altri!

V9: L’alternativa è la cecità e/o la miopia spirituale, insieme ad una forma di “Alzheimer spirituale” che dimentica i benefici della salvezza.

V10: … Impegnatevi sempre di più…

…. Rendete sicura la vostra vocazione ed elezione…

…. Fate di tutto per non inciampare mai…! ( e se inciampate, abbiamo un avvocato presso il Padre, il giusto che intercede per noi e per GRAZIA ci purifica e perdona!)

V11: Pietro fa pensare che se non ce lo mettiamo tutto, non arriveremo alla meta!

E questo non è in contraddizione con 1.Pietro 1,4-5 ma è la conseguenza di chi è nato veramente di nuovo! Perché otterremo il fine della fede, la salvezza delle anime! 1. Pietro 1,9.

V 12-13: Pietro non boccia i destinatari, ma li sfida li esorta!

Non dimenticate Cristo! V 9b; non vi abituate, non vi adagiate troppo!

Cp 3,18: … crescete nella GRAZIA …..!

Cristo ce l’ha messo tutto. E tu?

Rom 12,1: Dio desidera che tu gli offri la vita in sacrifico vivente: NON temere di farlo!

Rom 12,2: Farai nuove esperienze e avrai tante conferme pratiche della validità della volontà di Dio per la tua vita! Disciplinati nella famiglia; disciplinati nella chiesa, e vedrai tante benedizioni!

Rom 12,3: Hai bisogno di un rinnovamento che avviene grazie alla mente trasformata e che vuole assomigliare sempre di più al sentimento che era in Cristo Gesù, il quale…. Si sottoponeva ad una disciplina unica e perfetta!

Cristo poteva gridare alla croce: “E’ compiuto!”

Grazie alla sua disciplina!

Tu puoi compiere la volontà di DIO grazie alla grazia di Dio e alla disciplina tua, sia in famiglia tua che nella chiesa, al lavoro, nel vicinato e ovunque tu andrai!

Dio merita che tu vivi così!

  • Segnala su:
  • Facebook
  • Segnalo
  • Salva su diggita.it
  • Segnala su OK Notizie
  • Segnala su Wikio
  • Salva su Delicious
  • Digg
  • Google Bookmarks
  • Windows Live

  
 
 Copyright 2008 - Il Traguardo   Condizioni d'uso  Privacy